Acqua dolce, ma salata.

Gassata o inquinata?

BENINATO HA ROTTO LE........ACQUE!!!!!!!!
 
Breda , terra di dolci acque! Ora non piu' . Beninato, l'ambientalista..e si perche' nel concetto ampio di trasversalita', quando serve per mettere in piedi un nuovo carrozzone mangia soldi, si diventa anche "nemici" degli sprechi idro geologici. Ma come sempre il diavolo fa le pentole ma non i coperchi.
 
ACQEDOTTO! ACQEDOTTO! Ordine perentorio, basta sprecare l'acqua,bisogna fare l'acqedotto anche a Breda
e come dire di no, noi poveri cittadini ligi ed onesti, subito a dire: ma che bravi questi amministratori!!
 
Il carrozzone parte, gli incarichi gettonati a suon di presidenze anche ma purtroppo partono anche le bollette
e l'acqua dolce acqua, cara acqua, quanto sei diventata salata.
 
Intanto, a Saletto, terra del Piave, Beninato scopre che l'acqua e' troppo "ferrugginosa" e di colpo fa aumentare il consumo di acqua minerale a pagamento ovviamete, come mai?
Qualche Salettano bene
informato non si fida troppo di un passato non tanto remoto, quando le discariche abusive e le loro pronte coperture erano all'odine del giorno.
 
Risulta che a Vacil,  sorgera' a breve una grossa azienda di
un imprenditore locale per la produzione di acque minerali! Hai capito!!!!
 
Il business passa attraverso la politica, ed i Bredesi, la loro cara acqua, dono gratuito della natura, con le grandi idee di Beninato si troveranno a doverla pagare due volte: dai tubi dell'acqedotto e dalle bottiglie.
 
Caro sindaco ci hai rotto anche le nostre acque, cosa abbiamo fatto di male?
 
 
                                                                BREDESI ANTI-POPOLARI

 

Aggiungo
 In quel periodo erano state raccolte 500 cartoline firmate contro l'acquedotto interpretato come un ennesimo carrozzone per poter  tassare i cittadini anche sulla propria acqua.

Ci spieghi Beninato perchè la stessa acqua che prelevano i Bredesi se non la pagano non è buona?

Morale :..PAGA PANTALON...!!!!!